Irno in Tavola, la delicatezza della Crostata di Crema e Amarene
crostataricottaamarene36
Fonti Foto
Preparato, di solito, in occasione di ricorrenze familiari o per la festa patronale di San Michele, questo delizioso dolce padulese è di antica tradizione. La ricetta che verrà proposta oggi è stata rielaborata in chiave moderna per renderla più leggera pur mantenendone inalterato il gusto. La Crostata di crema e amarene si basa su questi due ingredienti principali e ne propone l'accostamento ottenendo un risultato davvero particolare e adatto anche a chi conduce una dieta. Ecco cosa occorre per preparare questo dolce.
 
 
 
INGREDIENTI PER LA PASTA FROLLA
- Farina 00: gr. 500
- Zucchero: gr. 150
- Margarina: gr. 120
- Uova fresche intere: 3
- Una puntina di lievito per dolci (servirà per dare leggerezza alla pasta)
- La buccia grattugiata di un limone
- Una bustina di vaniglia
 
INGREDIENTI PER LA CREMA PASTICCERA
- Uova fresche senza albume: 6
- Zucchero: gr. 200
- 2 o 3 bucce di limone tagliate a strisce, escludendo la parte bianca
- Farina 00: gr. 50 – 60
- 1 bicchierino di liquore Strega
- 1 bustina di vaniglia
- Latte scremato: 1/2 litro
 
TERZO INGREDIENTE
Marmellata di amarene fatta in casa o amarene sciroppate
 
PROCEDIMENTO:
È bene che si prepari la crema pasticcera in anticipo perché andrà messa nel ripieno quando sarà fredda e rappresa.
Per prepararla, in un tegame profondo e antiaderente si pongano le sei uova, si aggiunga lo zucchero e si sbatta il tutto con una frusta elettrica. Si versi poi la farina con un colino facendo attenzione che non si formino grumi, continuando a sbattere sempre il composto. Sarà poi la volta del latte (leggermente tiepido) che va versato a filo, poi la Strega e la vaniglia e infine 2 o 3 bucce di limone che vanno tolte a cottura ultimata.
Il composto così ottenuto va posto su un fornello a fuoco molto moderato girando continuamente e sempre nello stesso verso con un mestolo di legno. Quando la crema comincerà ad addensarsi si abbassi la fiamma ancora un po' e si giri sempre con un ritmo costante׃ quando ci si accorgerà dell'inizio dell'ebollizione, la cottura va prolungata almeno per altri 5 - 7 minuti prima di spegnere il fuoco. Completato ciò, si ponga la crema a raffreddare in ambiente neutro e non in frigo senza dimenticare di togliere le bucce di limone.
 
PROCEDIMENTO PER LA PREPARAZIONE DELLA PASTA FROLLA:
In una terrina si metta la farina creando uno spazio al centro in cui si porranno lo zucchero, le uova, un pizzico di lievito, la margarina, la vaniglia e la buccia grattugiata di un limone. I vari ingredienti vanno amalgamati pian piano con le mani e senza troppa energia perché altrimenti la pasta può sgretolarsi se maneggiata eccessivamente. Ottenuto un panetto, lo si copra con uno strofinaccio asciutto e lo si metta a riposare per mezz'ora in frigo. Dopo di ciò si stenda sulla spianatoia infarinata un po' più della metà dell'impasto con il matterello avendo cura che il composto non si attacchi.
La sfoglia va stesa fino ad ottenere lo spessore di ½ centimetro o poco più: a questo punto con essa va foderata una teglia unta con la margarina e infarinata. La pasta va rialzata ai bordi e uniformata con le dita, su di essa va versata delicatamente la crema distendendola con una forchetta. Sulla crema vanno poste le amarene (ben scolate dallo sciroppo) ad intervalli regolari ma vicine tra loro, la crema non deve essere ricoperta ma deve "ingoiarle" con delicatezza.
A questo punto con la pasta rimasta vanno create diverse strisce del medesimo spessore e con esse, incrociandole, va coperto il dolce. I bordi vanno puliti e uniformati dopo aver "sigillato" la sfoglia del fondo con le strisce. Il dolce così preparato va messo in forno preriscaldato a 150° per mezz'ora o poco più fino a raggiungere un colore dorato. Una volta raffreddata, la crostata andrà cosparsa di zucchero a velo.
Buon appetito!
Author: Francesca Salvato

 
   
Articolo contenuto in
  Società   
SU TRADIZIONI POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE