Giovani Talenti, Andrea Cairoli: "Zalone il mio idolo, il futuro..."
andreacairoliMilano. Nel variegato mondo della moda, della tv e dello spettacolo ci si sofferma spesso e volentieri su pochi, spesso non fondamentali aspetti. Il percorso per arrivare a ritagliarsi uno spazio d'elite in questo settore è ben più articolato di quello che può sembrare e sin dalle primissime armi è necessario fare affidamento non soltanto sulle proprie capacità, aspirazioni ed ambizioni ma anche e soprattutto sulle persone e la loro professionalità giusta per poter essere accompagnati, passo dopo passo, nella maniera più trasparente possibile al raggiungimento dei propri sogni. Siamo andati allora alla scoperta di alcuni giovanissimi talenti in rampa di lancio che hanno affidato all'esperienza ed alla sicurezza offerta dalla So What Models Agency di Milano il compito di seguirli ed affiancarli alla ricerca della propria dimensione (http://www.sowhatmodels.it/).
 
Calciatore, modello o attore? Sono tanti i settori che stimolano l'attenzione e la voglia di emergere di Andrea Cairoli, milanese di Lazzate. Ma prima di tutto c'è lo studio: "Nonostante la giovanissima età - spiega Andrea - le mie giornate sono stracolme. Frequento il Liceo Sportivo che mi consente di poter abbinare i miei interessi e portare a termine in regola gli studi. Un'esperienza formativa stimolante che condivido con alcune promesse dello sport e del calcio, come diversi amici e conoscenti militanti nell'Under 17 ed Under 15 del Milan. Il calcio è il classico primo amore che non si scorda mai, a prescindere da come andrà a finire". Attaccante prolifico della formazione Allievi Regionali dell'Ardor Lazzate la cui prima squadra veleggia nei piani alti della classifica in Eccellenza, Andrea Cairoli non si pone limiti ma strizza più di un occhiolino al mondo della moda: "Sin da piccolissimo e con il passare del tempo grazie alla So What ho figurato in cartellonistiche per fiere di bambini e riviste patinate come Focus Junior per poi figurare come baby volto nella pubblicità della Coca-Cola. E' un mondo che mi affascina - spiega - ma che vivo al momento prima di tutto come divertimento con la speranza di poter crescere e magari poter far qualcosa di importante". Nel suo curriculum vanta già la partecipazione al cortometraggio "L'imprevisto" ad 8 anni e soprattutto camei importanti nella nota situation comedy targata Disney "Alex e Co.": "Diciamo che sto ancora ponendo le basi - conclude Andrea - ho la fortuna di lavorare in ambienti seri e professionali con il sostengo incondizionato della famiglia che mi sento di ringraziare per il continuo supporto e la possibilità che mi da di studiare recitazione e perseguire al contempo i miei interessi. Il mio modello? Zalone". Sognando Checco, per Cairoli le partite davvero non finiscono mai.
 
   
Articolo contenuto in
  Società   
SU ESCLUSIVE POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE